domenica 28 dicembre 2008

APPUNTI DI UN VIAGGIATORE DISTRATTO


Il passato non può tornare, il futuro non ti può
ancora far male, al presente non ci devi pensare o ti sfuggirà prima che tu lo possa afferrare.
Se ti fai una domanda, datti sempre una risposta. Non sarai mai né giusta né sbagliata. Sarà solo un modo per non perdere tempo inutilmente, perché tutto può essere giusto e tutto può essere sbagliato, dipende dal momento. Ma se ci pensi troppo, quel momento è già passato.
Quando una cosa succede non è per caso o per destino. Succede.
Se ti farà stare male, ci starai male. Fino in fondo. Anche se tu non vuoi soffrirci, ci soffrirai ugualmente. Lascia che la cosa accada senza reprimerla e senza ingigantirla. Arrabbiati pure quanto vuoi, ma prendine atto.
Se ti farà stare bene, ci starai bene. Fino in fondo. Anche se tu non vuoi crederci, ne godrai ugualmente. Lascia che la cosa accada senza avere paura del momento in cui finirà e senza farla diventare indispensabile. Assapora il momento e prendine atto.
La tristezza può essere un lungo romanzo e la felicità una breve poesia.
Ma se la tristezza fosse breve non avrebbe neppure il tempo di diventare tale e se la felicità fosse lunga perderebbe tutto il suo sapore.

9 commenti:

Emi ha detto...

insomma questa è un po' la mia teoria del "viviquiora"...
e per quanto riguarda la felicità viverla assaporandone il momento senza esserne dipendente.
Come ha detto qualcuno che non ricordo: "non attaccarti troppo a nulla; la vita è come un ponte...attraversala senza costruirci sopra la casa".
non voglio nemmeno parlare della tristezza...meglio che se ne stia lontana da me...non la voglio.
a presto dalla Emi

Veggie ha detto...

Grazie mille per questo post... Sarà sciocco, ma erano esattamente le parole che avveo bisogno di leggere stasera...
GRAZIE...

ellen ha detto...

"Ma se la tristezza fosse breve non avrebbe neppure il tempo di diventare tale"

Fa pensare, e molto.

Grazie.

Follementepazza ha detto...

"perchè essere felici per una vita intera sarebbe quasi insopportabile..."
quanto sn vere queste parole...;)
BUonanotte

NERO_CATRAME ha detto...

E allora continuiamo a vivere e sbattiamocene.

Maya ha detto...

"Lascia che la cosa accada senza avere paura del momento in cui finirà e senza farla diventare indispensabile. Assapora il momento e prendine atto". e come si fa?
io provo ad essere una PORTA, a lasciarmi attraversare da tutto, ma mi rendo conto che forse questo richiede ancora più energia di quanta ne impiegherei ad impantanarmi ed abbandonarmi al pantano...

Ma|Be ha detto...

"La tristezza può essere un lungo romanzo e la felicità una breve poesia."

come fai? mi chiedo ogni volta che vengo a trovarti..

Silvia... ha detto...

... altro che viaggiatore distratto !!! Sorrido e condivido !!!

ashasysley ha detto...

Carpe Diem.
Cogli la rosa quando è il momento perchè la rosa che ora è bocciolo, domani appassirà.

Questo è il leit motiv della mia vita. Giusto o sbagliato che sia.
Nelle situazioni non ci capiti, ci sei. Il caso non esiste, sei tu il fautore di tutto.

Vivi, godi, ama, soffri e piangi.

Questa è vita, ora, sempre presente nel nostro attimo sfuggente.