giovedì 8 dicembre 2011

QUALCUNO ACCAREZZI ABELE



Sergio d’Elia, ex terrorista di Prima Linea, ha fondato nel 1993 “Nessuno tocchi Caino”, un’associazione contro la pena di morte.

Sergio d’Elia non ha ucciso nessuno, ma era il dirigente di un’organizzazione terroristica che ha ucciso persone innocenti.

Sergio d’Elia, dopo essersi pentito, è diventato Deputato del Parlamento Italiano ed è stato Segretario della Presidenza della Camera.

Sergio d’Elia si preoccupa che persone che hanno ucciso non vengono a loro volta uccise.

Personalmente sono contrario alla pena di morte.

Personalmente sono favorevole al diritto alla vita di ognuno.

Persino di Abele.

8 commenti:

Roberto RobyDick Rotunno ha detto...

personalmente sono d'accordo con te

Marta ha detto...

:)

Emanuele Secco ha detto...

Sì, mi trovi d'accordo.

E.

Pierluigi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
jocker ha detto...

Tema sempre attuale e contrastante.
Come si suol dire, la vita è sacra e quindi deve essere rispettata.

Maraptica ha detto...

Nelle tue parole si rispecchia anche il mio pensiero.

FrammentAria ha detto...

thumbs up

Anonimo ha detto...

http://kdk.ilcannocchiale.it/2012/02/26/azzo_lini_il_lupo_bolscevico_p.html