domenica 4 dicembre 2011

I POLITICI



I politici dovrebbero essere i migliori esponenti della società che, nella loro ispirata superiorità, elaborano criteri per poi inviarli verso il basso, facendone derivare maggiore benessere per tutti.

I politici, al contrario, sono paragonabili a ragazzini viziati che si divertono a guidare l’automobile di papà senza avere la patente e, quando vedono che a causa della loro imperizia stanno sbattendo contro il muro, dicono all’amico maggiorenne: “Ok, adesso guida tu che sei capace!”

6 commenti:

Roberto RobyDick Rotunno ha detto...

sembra davvero la fotografia del nostro attuale, e aggiungo "al limite del tragico", momento

Anonimo ha detto...

Perfetta deduzione della nostra crisi ........

petrolio-muso ha detto...

fantastica interpretazione.. la riporterei volentieri a livello locale, anzi lo farò di sicuro! ;(

NERO_CATRAME ha detto...

I politici dovrebbero....i preti dovrebbero..gli insegnanti dovrebbero....noi dovremmo....

mille ruoli un unico soggetto,l'uomo,potremmo sotituire tutto questo con macchine perfette come robot?
O piu' semplicemente,quanti potrebbero dire con certezza che messi al posto dei suddetti avrebbero un comportamento ineccepibile?
Insisto nel dire che ogni governo non e' che uno specchio della popolazione che lo elegge,chiaro ci sono tante eccezzioni,pero' alla fine in generale siamo un popolo di ladri pronto in nome dell'io a metterlo nel "bip" a chiunque.Evito gli esempi,non ho tempo ne spazio per riempire lo spazio totale della rete.

Marta ha detto...

perfetta visione...oserei dire.
ti lascio osservarmi...

jocker ha detto...

Dovrebbero ma non lo sono mai.
Sono i degni rappresentanti della società che li elegge a suoi rappresentanti quindi...