martedì 23 novembre 2010

VIII CONGRESSO MONDIALE DI CRIMINOLOGIA OMEOPATICA

Nelle giornate del 19, 20 e 21 Novembre 2010 si è svolto a Monterici di Valbruna l'annuale Congresso Mondiale di Criminologia Omeopatica. A conclusione dei lavori, ecco cosa ha dichiarato il Prof. Guido Boffi Trabaldini:


"Pur riconoscendo l’enorme valore terapeutico del suicidio, non dobbiamo dimenticare l’eccezionale potere anti-depressivo di una pratica che per troppo tempo è stata osteggiata da un’etica morale ipocrita e bigotta.
E’ ora di rivalutare l’omicidio volontario."

          
(Nella foto il Prof. Guido Boffi Trabaldini durante il suo intervento)

4 commenti:

il giardino di enzo ha detto...

Ridere nella prima mattina fa bene al cervello.
Grazie

gattonero ha detto...

Il delitto di suicidio è punito con un'ammenda da 129.00 a 325.00 euri e con la reclusione da tre mesi a trent'anni. In caso di recidiva le pene sono raddoppiate.

Invece di commiserare chi si suicida, sarebbe cosa buona risalire a chi, direttamente o indirettamente, provoca quella scelta. E i trent'anni di galera appiopparli a costui o a costoro, in automatico, senza processo.
Penso al padre di famiglia che non riuscendo a trovare un lavoro, decide di farla finita per non vedere la sua stessa famiglia morire lentamente.

dilaudid ha detto...

pat pat

shadow ha detto...

un blog che si chiama "le parole inutili" è il blog che fa per me :-D

sono un'amante di Cioran - un amico dice che mi sto cioranizzando anche un po' troppo -ovviamente non mi suiciderò, come neppure lui ha fatto, ma pensare che questo sia un mio diritto indiscutibile mi fa stare bene.

combatto con tutte le mie forze e in ogni campo del vivere l'etica morale ipocrita e bigotta. battagòlia contro i mulini a vento, ma mi diverte ;-)