mercoledì 6 ottobre 2010

CREDERE OBBIETTARE CONTROBATTERE

Credi davvero
che l'uomo sia andato sulla Luna
che il Papa creda in Dio
che l'amore sia eterno
che la banca ti dia il 3% netto
che i saldi siano convenienti
e che ti vendano la roba sotto costo?
Credi davvero 
che la tua auto abbia sei airbags
che i calciatori amino la loro squadra
che Belen ami Corona
che una crema possa eliminare la cellulite
che i politici non sappiano ciò che affermano di non sapere
e sappiano ciò che affermano di sapere?
Credi davvero 
che Travaglio sia di sinistra
e che De Sica e Conticini siano solo amici?
Saresti persino capace di credere
che si muore davvero?





13 commenti:

Saamaya ha detto...

'credere' è una parola fin troppo impegnativa: diciamo che di alcune affermazioni mi fido;
altre sono scherzi di natura e ragione.

gattonero ha detto...

Sono quindici ipotesi: credo a una sola, non dico quale, per non influenzare le scelte di chi viene dopo di me.
Nei commenti, intendo...

davide idee ha detto...

viviamo in un mondo dove il falso viene puntualmente presentato come verità intoccabile.

alcune illusioni, insomma,
non muoiono mai.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Gattobastardo che mi ruba i commenti! :D

Anche io credo solo nell'ult... Ehm... Anche io la penso come lui.

Ste ha detto...

Si sceglie a cosa credere, anche dicendo di non credere a niente ad una cosa crediamo: crediamo di non credere.
Ste

petrolio ha detto...

credere per una come me che non vorrebbe fermarsi per più di dieci minuti? :/
Credo che gli occhi del/la ragazzo/a in foto siano stupendi!

follementepazza ha detto...

Credo che la crema la cellulite me la fà venire :P...almeno quella che si magna :D

Stefania248 ha detto...

Ci danno da bere di tutto....

Alice and my world ha detto...

Credere è il primo passo verso l'illusione. Serve davvero?
iO e ALice abbiamo dis-imparato a credere da un po'....


Bello davvero questo post.

iO e Alice

Asha Sysley ha detto...

Ho smesso di Credere quel giorno che Lui non tornò. Ed ero piccola. E lo aspettavo in sella alla mia bicicletta. Ho smesso di Credere quando mi dissero che quegli occhi non li avrei più rivisti. Ho smesso di Credere quando non mi davo pace per ciò che era successo e non capivo il senso della vita e della morte. Ho smesso di Credere quando vuota di tutto quello di cui mi ero riempita, sono rimasta sola in un angolo. E ho alzato gli occhi al cielo. Pioveva. Ho aperto la bocca e ho lasciato entrare tutta quell'acqua che proveniva chissà da dove, che aveva toccato chissà chi, che aveva visto altre terre e altri cieli. E lentamente ho dimenticato di Credere che avevo Creduto.

gattonero ha detto...

@Asha: penso succeda a tutti, e più volte nella vita.
"Credi" di credere, poi ti accorgi che credere e credulità, pur con significati diversi, in fondo sono affini.

Tyler Durden ha detto...

oh, le mie personalisime risposte sono le seguenti:
Si, si, no, si, no, si, no, boh, no, no, no, ma chi cacchio è conticini? and last but not least.. assolutamente SI.

Anonimo ha detto...

qualcuno ha la prova che non si muore ???