martedì 20 luglio 2010

VECCHI BAMBINI GIOCANO


Vecchi bambini giocano
Con le pistole vere
Vecchi bambini rubano
I soldi, quelli veri.
Vecchie bambine giocano
Con bambolotti veri.
È il mondo degli adulti
Si muore per davvero.
Gli adulti hanno una ruga
Che non si può stirare
Che parte dallo sguardo
E scende sulla bocca
Si è formata quel giorno
Che han dovuto lasciare
Il gioco a metà.
Qualcuno li interruppe
E nel frattempo
Diventarono adulti
E non ci fu più il tempo
Per tornare a giocare.
Così i vecchi bambini
Continuano a farlo
Nella vita reale.
Amano davvero
Uccidono davvero
Si perdono davvero
O tristi sopravvivono
E se non piangono più
Non è perché son forti
Sono le lacrime
Ad essere finite.
Perché la vita è un gioco
Anche se il sangue è vero
E tutto questo tempo
Bisogna pur riempirlo
Ognuno a modo suo
Giusto o sbagliato
L’importante è non scordare
Di esser vecchi bambini
E indossare d’estate
I pantaloni corti
Quelli che non lo fanno
Son già morti.

4 commenti:

davide idee ha detto...

mio padre m'ha nascosto di nuovo la paletta, mannaggia.

e comunque molto vera.

NERO_CATRAME ha detto...

Chi lascia "il suo bambino",nei suoi sogni,nelle sue meraviglie,nei suoi giochi,nell'ingenuità di credere che ancora è possibile è totalmente morto.Io lo sono.
E' morto il mio adulto,da un pezzo.

Malumore ha detto...

l'unica cosa che dei bambini si dovrebbe perdere è lo scappare quando si ha paura di qualcosa.

Pure Poison ha detto...

Il bello dell'invecchiare ... è di non uccidere anzitempo il fanciullo che è in noi.
Le bermuda vanno bene lo stesso?