martedì 16 giugno 2009


Qualcosa mi sfugge.

Lei dormiva tra le braccia di lui
Sognava e muoveva la bocca
Come se parlasse, ridesse o piangesse.
Ma cosa si sogna?
Brandelli deformati di altre nostre vite?
Forse da qualche parte sto sognando questa vita
Addormentato tra le braccia di lei?

Qualcosa mi sfugge.

Guardavo la gente arrivare dalla scala mobile
Un fiume ininterrotto
Prima spuntava la testa
Poi si svelava tutto il corpo.
Come una catena di montaggio
sfornava continuamente prodotti finiti.
Passavano davanti a me
Pochi secondi ed erano spariti
Non li avrei mai più rivisti
Ognuno attorcigliato alla sua vita
Portava in giro la sua storia segreta.
Forse perché mi trovavo in un museo
Li vidi come un’opera d’arte
Un’unica performance
Che dura da migliaia di anni.

Qualcosa mi sfugge.

Rimasi solo e in silenzio per ore
Affascinato all’idea di non parlare mai più
Chiusi gli occhi ma non dormii.
Non volevo addormentarmi
Perché avrei sognato e quindi di nuovo vissuto
Ma non volevo vivere
Volevo ascoltarmi. Sentirmi respirare
Volevo solo esistere
Galleggiando qualche metro sopra la vita
Assaporarne l’inutilità
Sentirla scorrere sotto di me
Indenne dalla sua assurdità
Senza ansia. Con serenità
Ascoltare il mio respiro e farmelo bastare
Null’altro desiderare.

E dall’alto ho visto il dolore
Come una nuvola invisibile sulla testa della gente
Tutti sappiamo che c’è
Lo si vede dalle nostre facce
Ma non alziamo lo sguardo
Fingiamo indifferenza.
Sperando che lui non si accorga di noi.
Fino all’ultima ferita
Quando la voglia di reagire è finita.

Qualcosa mi sfugge

Una coppia innamorata scherzava
Fingevano di picchiarsi
Si offendevano per gioco
Esorcizzavano la paura della violenza
Del litigio, del dolore
Interpretandolo per renderlo finto

Poi la morte ti passa vicino
E non vuoi sopravvivere a tuo figlio
Allora sogni la perdizione
La dannazione, l’oblio.
Sogni di annientarti con tutto ciò
Che è sempre stato male e proibito.
Finalmente libero di non dover cercare più il bene
Hai trovato un modo più semplice per vivere.
Morire.
Nessuno vorrà mai il tuo posto
Nessuno ruberà il tuo dolore.
Lasciarsi cadere all’indietro in un vortice di errori
Per arrivare alla meta dalla parte sbagliata.
Raggiungere le Indie viaggiando in direzione opposta
Trovare il piacere nell’autodistruzione
Trovare la vita nella morte
O trovare l’America e non capirci più nulla.

Qualcosa mi sfugge.

Dovremmo sapere qualcosa che ci siamo scordati?


5 commenti:

ashasysley ha detto...

Qualcosa ti sfugge. Perchè siamo portati al piacere, al vivere per star bene, a giocare per demonizzare, a respirare per continuare.
Qualcosa ti sfugge. Perchè hai ricevuto del bene e ne hai mangiato e ti sei nutrito e sei vissuto.
Qualcosa ti sfugge.

Ti sfugge chi nel dolore trova piacere, perchè è avvezzo al dolore e rimane destabilizzato al piacere, all'amore, alla gioia.

Ti manca l'altra parte della medaglia. Il piacere e la felicità è effimera. Dura poco. Ma noi abbiamo fame e vediamo che in pasto ci viene dato il dolore.
Lo assaggi, lo rigetti. Lo assaggi, lo tieni qualche istante di più.
Poi ti accorgi che lui c'è sempre, che non ti abbandona.
Cominci a cibartene ed entri nella dannazione e nell'oblio. Stranamente non ne puoi fare a meno perchè vedi che lui è sempre li, che ti cerca, gli altri te lo danno gratuitamente.
Inizi a ridere di questo stato confusionale, perdi la tua via, in un istante. Ti butti in un'altra. Ci stai bene. Non ne vuoi uscire.
[...]
Poi la morte ti passa vicino
E non vuoi sopravvivere a tuo figlio
Allora sogni la perdizione
La dannazione, l’oblio.
Sogni di annientarti con tutto ciò
Che è sempre stato male e proibito.
Finalmente libero di non dover cercare più il bene
Hai trovato un modo più semplice per vivere.
Morire.
Nessuno vorrà mai il tuo posto
Nessuno ruberà il tuo dolore.
Lasciarsi cadere all’indietro in un vortice di errori
Per arrivare alla meta dalla parte sbagliata.
Raggiungere le Indie viaggiando in direzione opposta
Trovare il piacere nell’autodistruzione
Trovare la vita nella morte
[...]
ed è quanto di più vero che io abbia letto. Ma ti posso dire che chi scrive ciò è perchè ci è passato. Lo ha sentito sulla sua pelle. Ha lambito il desiderio. Lo ha assaggiato.

Qualcosa ti sfugge, ovviamente o avresti ottemperato ad una scelta.

Sorrido nuovamente. La mia sigaretta sulle labbra. Vesti la tua maschera migliore mio attore. Fammi vedere che la vita è bella.

ballerotta bohemien ha detto...

qualcosa sfugge sempre e nel mondo onirico accade di tutto per cui la linea sottile che divide pianto e risa ci confonde.
adoro le scale mobili...
si proprio per l'effetto catena di montaggio, non che io ami le macchine, ma quel ripetersi in maniera infinita mette calma....

sarebbe bello non parlare mai più, ma anche terribile se ci pensi, dipende solo da quanto la gente ci stimoli a parlare...

poi si sogna di tutto per abbandonasci...è vero, perchè accadono cose che non vorremmo...
forse non dovremmo sapere più nulla...avevano ragione quei filosofi che come shopenhauer dicevano che il genio era destinato a soffrire, lo dico sempre, e non smetterò mai di dirlo, mai parole più vere...poichè la coscienza e la conoscenza nuociono gravemente

NERO_CATRAME ha detto...

Ci sfugge il perchè ci affascina più l'inferno che la luce del paradiso?perchè ne siamo attratti,lo aneliamo,lo bramiamo,come se quella luce in fondo non fosse che il nulla,anche se tanti la seguono,la sognano,si ribellano per non avere la felicità permanente.Quanto è labile la felicità,quanto è concreto il dolore,quanto è fremente la vita,quanto è certa la morte.

calendula ha detto...

ho chiesto informazioni circa il tuo problema con l'avviso del contenuto del tuo blog quest i consigli della mia amica:E' molto semplice,dipende dalle impostazioni che gli ha dato all'inizio,o magari non volendo ed ora non ricorda nememno d'averlo fatto!Per cambiare è semplicissimo deve procedere cosi:
2)Vai su Personlizza(in alto a destra del blog)
3)da li prosegui per:Impostazioni
La pagina è grande e prevede varie domande,all'8° domanda dice: Contenuto per adulti? Deve fleggare sul NO,in caso contrario(si) avra' sempre quel problema.
4) Infine fatto il cambiamento,in basso,in fondo alla pagina deve fare il salvataggio dell'impostzione nuova data al blog!Tutto qua'

Se non dovesse funzionare,allora,puo essere che qualcuno lo ha segnalato come blog sconveniente(ma NON credo,avrebbe ricevuto un avviso via email)comunque,nel caso che ,non funzionassero le nuove impostzioni deve scrivere al centro servizi dei blogger blogspot,oppure dalla Home personalizzata di Google,(leggiti il post che t'ho segnalto sopra per capire quanti servizi ci sono a disposizione sulla nostra pittaforma blog che è quella di google)da li scrivere al "SUPPORT BLOGGER"specificando il problema,unico neo,deve farlo in Inglese,non c'è ancor ail servizio Support,cioè di supporto ai blogger /blogspot in Italiano,al massimo trovi il forum dove postare le domande!!Spero quindi per lui (per fare veloce) che si aoslo una questione di impostazioni date a suo tempo al blog!!

ashasysley ha detto...

Ma a noi piace che Lorenzo sia Opinabile. Non è stato autonomamente flaggato come "Per adulti" o il messaggio sarebbe stato diverso.
Qualcuno l'ha segnalato.
Ma, ripeto, a noi piace che Lorenzo sia opinabile perchè solleva temi e quesiti che mettono in visibilio l'anima ed è giusto che gli utenti siano avvisati di questo.
Si, state attenti utenti blogger ... Lorenzo ha emozioni, ha idee, le rielabora ... ma abbiate soprattuto paura perchè Lorenzo pensa ...