giovedì 13 novembre 2008

LA TORRE DI BABELE




« Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. Emigrando dall'oriente gli uomini capitarono in una pianura nel paese del Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero l'un l'altro: "Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli al fuoco". Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero: "Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non dispenderci su tutta la terra". Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo. Il Signore disse: "Ecco, essi sono un popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l'inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare NON SARA' LORO IMPOSSIBILE. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua perché non comprendano più l'uno la lingua dell'altro". Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra. »

(dalla Bibbia, libro della Genesi 11, 1-9)


La torre, in mattoni, fu costruita nel Sennaar (in Mesopotamia) con l'intenzione di arrivare al cielo e dunque a Dio. Secondo il racconto biblico, all'epoca gli uomini parlavano tutti la medesima lingua. La torre era anche un simbolo di unità tra gli uomini e dell'umanità con Dio.


Ma Dio creò scompiglio nelle genti e, facendo sì che le persone parlassero lingue diverse e non si capissero, dopo aver intrappolato l'umanità sulla Terra, impedisce ad essa di compiere l'atto di ricongiungimento (re-ligio) con il Dio Altissimo.


Questa punizione non è un gesto improprio per Dio nei confronti dell'uomo, che secondo ogni religione deve cercare con tutte le proprie forze di tornare a Dio elevandosi dalla miserevole condizione in cui giace sulla Terra?

5 commenti:

Luna_tica ha detto...

la mia vita è una Torre, non di Babele, ultimamente di Pisa. :-(

..desiste nel suo pericolante,
il resto è Storia, e non è la mia.

bacione

Roby ha detto...

Questo versetto può quindi anche essere letto come: il Signore ... diffuse coloro dal Nome sopra la faccia di tutta la terra, dando al racconto un carattere decisamente positivo e costruttivo: immediatamente dopo viene data, infatti, la genealogia del Nome... ed essendoci una certa corrispondenza, nelle Scritture, tra nomi e luoghi, la genealogia di Sem può venir identificata proprio con la diffusione degli uomini (costruttori della Torre) sulla Terra.

dipende sempre da come interpreti...

calendula / trattalia ha detto...

in genere la chiesa e la religione si salva con l'autodeterminazione, ma in questo caso , come in innumerevoli altri il dio dell'antico testamento si rivela un pessimo dio....in questo caso si è limitato a creare lingue diverse.. e quando ha affogato l'intera umanità e migliaia di animali con il diluvio universale?? e quando ha distrutto 2 città pechè secondo lui peccavano troppo? e quando ha ordinato le 7 piaghe d'Egitto???
MA !!! smetto sennò ti inondo il blog.... come avrai capito sono porfondamente e fermamente atea.
Un saluto Calendula

Lorenzo ha detto...

Caro Roby,
Wikipedia a parte, perchè confondere le lingue? C'è già tanta imcomprensione nel mondo...

Roby ha detto...

Caro Lorenzo,
hanno sempre cercato di insegnarmi che le cose belle sono dono di Dio e quelle brutte sono prove a cui Dio ti sottopone per il tuo bene..la cosa mi ha sempre lasciato perplesso..ma ho sempre ottenuto la stessa risposta. devi avere FEDE !, non ho mai avuto il coraggio di schierarmi e forse ho ancora paura di farlo....