domenica 9 giugno 2013

Io non sono razzista, ma se tu, uomo dalla pelle nera, mi avvicini in Corso Cavour e cerchi di farti dare dei soldi da me prendendomi per il culo, mi fai incazzare, ok? E sei poi finisce che ti do dello stronzo e minaccio di chiamare la Polizia non è perché io sono razzista, è perché tu sei uno stronzo, indipendentemente dal colore. Quindi se vuoi dei soldi non mi devi mettere in mano la tua tartarughina e il tuo elefantino del cazzo che mi si appiccicano alla pelle e mi dici che me li regali, che non vuoi niente, perché oggi è il giorno più bello della tua vita perché è nato il tuo primo figlio e  io, stupido bianco, ti faccio pure i miei complimenti. Non mi dici che io e mia moglie siamo una bella coppia perché ci teniamo per mano, solo per risultarci più simpatico, e poi, sussurrando, mi dici: “Dammi qualcosa per mio bambino…” Perché io, stupido bianco, i due euro te li do e ti faccio presente che due euro non sono due lire, né venti, né duecento, né duemila, ma sono quasi quattromila delle vecchie lire. Voglio vedere, se c’era ancora la lira, se qualcuno ti avrebbe dato una cifra del genere. Ma tu mi dici che non vuoi moneta, che vuoi carta. Ma la carta più piccola sono quasi diecimila lire. Non ti sembrano troppe? E allora mi dici che devi fare festa di compleanno per tuo bambino. Forse avrai altre usanze, forse non sai esprimerti bene in italiano, ma da quando si festeggia il compleanno il giorno in cui nasce un bambino? Non è che, forse, mi stai solo prendendo per il culo? Ti do una banconota da cinque euro perché mi dici che hai il resto di tre euro da darmi e poi mi dai solo un euro di resto. Non ti sembra che stai esagerando? Ti dico: “Ma allora sei proprio stronzo!” E tu fai subito l’espressione offesa di chi ha subito l’umiliazione dello schiavismo da parte dell’uomo bianco e mi minacci. “Non offendermi…” Mi costringi a contro-minacciarti dicendo a mia moglie di chiamare la Polizia. Tanto per dimostrarti che anche l’uomo bianco sa bluffare.  A questo punto mi dai il resto giusto e finalmente te ne vai. Questa storia non c’entra niente con il razzismo, ma se tu, uomo dalla pelle nera, mi avessi chiesto semplicemente dei soldi io, probabilmente,  non te li avrei dati. Oppure sì, perché magari quel giorno era nato davvero il mio primo figlio ed ero contento. Ma il tutto si sarebbe svolto nella massima onestà, senza bisogno di prenderci in giro. E, comunque, ricordati che due euro sono meglio di zero euro e un vaffanculo!


E che dire di quelli che al mattino presto camminano per strada parlando ad alta voce con gli auricolari del telefonino, durante il tragitto casa-ufficio, facendo faccette strane? Che cazzo può essere successo di così importante da comunicare ad un altro idiota che li sta ad ascoltare? E' scoppiata la guerra? Hanno scoperto che stanno per morire? Gli è esplosa una emorroide gigante che gli ha sverginato il culo? L'ultima frase che ho intercettato è stata: "Se fallisce la Grecia siamo nella merda..." e sicuramente il suo interlocutore lo stava ascoltando mentre faceva manovra per parcheggiare, rigando la sua e la mia macchina. Che cazzo volete che cambi per loro se fallisce la Grecia? Deficienti erano e deficienti rimarrebbero.

8 commenti:

kermitilrospo ha detto...

brescia è infestata da questi negri (è un rafforzativo, non sono razzista) che ti insegnano a parcheggiare (a pagamento) anche quando devi parcheggiare la tua microutilitaria in mezzo a un parcheggio deserto. ti fan venir nostalgia dei parcheggiatori abusivi napoletani!

Pierluigi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
S. ha detto...

almeno i parcheggiatori napoletani ti chiamavano " dottore" dandoti per un attimo l' illusione di essere meno che niente...
vero rospo?

Inneres Auge ha detto...

Pochi giorni fa ho comprato dei fantasmini da uno di questi signori. L'avevo visto cinque minuti prima essere scaricato dai "caporali", ovvero altri uomini neri come lui.

Invece qualche giorno dopo ce n'era un altro e ho sentito che delle persone gli dicevano "non abbiamo soldi"

gattonero ha detto...

Una cosa l'ho capita: ti ha preso per il culo. Senza neanche un po' di rossore, non so se ci hai fatto caso...
Ciao.

kermitilrospo ha detto...

@ S. Verissimo :D

fracatz ha detto...

Ti avrà scambiato per un paraculo over 70.000 beneficiato dall'entrata dell'euro
NOI de il partito degli under 70.000 abbiamo cambiato le nostre lirette a 2000 per 1 euro, mentre tutti i grandi paraculi se le sono cambiate a 1000 per 1 euro.
Tanto che i nostri stipendi sono fermi al tempo della liretta, quello dei grandi paraculi è triplicato ed in certi casi quadruplicato ed il tutto col consenso ed il gaudio del nostro amatissimo bobbolo

Katia ha detto...

Hai perfettamente ragione su tutta la storia, a prescindere dal colore!