sabato 29 ottobre 2011

VERSO L'UNIVERSO



Vorrei fermare il flusso dei pensieri
Che mi travolge come un fiume in piena
Vorrei che la mia mente fosse un lago
In cui lanciare sassi, se mi va.
Vorrei una diga che mi svuoti il cuore
Per ritrovare ciò che è andato a fondo
Vorrei essere fiato dalla bocca
E non stancarmi al peso del mio corpo
Vorrei non saper più d’essere uomo
E appartenere solo all’universo.

5 commenti:

Emma Peel ha detto...

A volte vorrei che l'universo fosse dentro al dente di qualche gigante.[per semi-citare Cechov]

Lorenzo ha detto...

@Emma: può essercene uno anche sotto una nostra unghia.

novalis ha detto...

Energeticamente parlando, sembra che gli esseri umani, a differenza delle risorse naturali presenti sulla Terra (che si stanno pian piano esaurendo) siano potenzialmente illimitati. Quindi...

NERO_CATRAME ha detto...

Tzè,presuntuoso come me.
Anche tu sei già universo è solo che non tutte le stelle si fissano nello spazio aspettando X agosto per cadere.S.Lorenzo no?

Lorenzo ha detto...

@Novalis: sto riflettendo se sia una bella cosa o no...

@Nero: Il colore ufficiale dell'universo è il nero catrame.