martedì 4 agosto 2009

POESIA BUIA

(Evidenzia il nero)



Notte

Silenzio

Buio

Disteso nudo su un comodo letto

Solo il frinire di un grillo rompe il silenzio

Lo ascolto

Mi sento meravigliosamente inutile

Non penso al domani

Non penso ai problemi

Vorrei non pensare

Ma la maledizione della condivisione

Mi sussurra una poesia

Per dire che in un momento come questo

Quando neppure il nostro respiro ha un senso

Non bisognerebbe pensare a nulla

Neppure a una poesia

La nascondo nel nero che mi circonda

Anche il grillo adesso tace

Sono felice di non sentire più

Neppure il bisogno di essere felice

4 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Non pensare,anche nel mio buio,nel mio silenzio,sarebbe la mia morte e Oren che non è morto continua a pensare,anche se in questo momento fa male,ma io amo il dolore,anche se mi strappa le ali.

ashasysley ha detto...

Che in una macchia nera le persone possano rimettere se stesse. Pensare a quello che stanno facendo, quello che stanno pensando. Che possano scrivere parole buie degne di significato, che portino degli obiettivi da raggiungere e modifichino il loro essere per divenire persone migliori.
Una poesia buia per un mondo tetro.

Veggie ha detto...

Ma nel buio di un eclissi, tu risplenderai...

davide idee ha detto...

In cuor mio,
di quest'astuta notte
il furore fugge via.
La triste melodia,
che torna all'orecchio
dopo tutte le lotte,
scinde e si fonde
in bagliore accecante,
e fugge ancora via.

E allora perchè,
perchè al mattino
questo buio scende?



L'idea del nero sul nero mi gusta davvero, ciao.