giovedì 12 febbraio 2009

COSA C'ENTRA IL SESSO CON L'AMORE?




NON PENSO CHE LO STUPRO SIA UN ATTO D’AMORE
LA CONSENZIENZA FA LA DIFFERENZA
MA LA NATURA DEL SESSO E’ VIOLENTA.

SE IL SESSO E’ NATURALE CONSEGUENZA DELL’AMORE
PERCHE’ DEVE ESSERCI DOLORE?

SE L’AMORE E’ TENEREZZA
PERCHE’ NEL SESSO DEVE ESSERCI DUREZZA?

SE L’AMORE E’ VOLERE BENE
PERCHE’ NEL SESSO BISOGNA FARE UN PO’ MALE?

PENETRAZIONE E DEFLORAZIONE
LACERAZIONE E SANGUE
VIOLAZIONE
VIOLENZA.

NON SI SORRIDE FACENDO SESSO.
LE FACCE SONO TESE.

SI POSSIEDE E CI SI LASCIA POSSEDERE
E’ LA REGOLA DEL GIOCO.

COSA C’ENTRA QUESTO CON L’AMORE?

GLI ANIMALI NON S’INNAMORANO
SI ECCITANO E SI ACCOPPIANO.

AVETE MAI VISTO IL TORO CON LA MUCCA?
DURA UN SECONDO.
NESSUNA ESPRESSIONE.
COSA C’ENTRA IL SESSO CON L’AMORE?

4 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Certo Lorenzo la consenzienza fa la differenza.Ma il piacere non ha limiti almeno che tu te li ponga ed è possibile ritrovare nel dolore il piacere,come nella paura l'eccitazione,il desiderio aumenta,il trasporto,il sentirsi dentro una persona,il darsi completamente,l'autolesionismo lenito dalla dolcezza dell'amore.Anche la nascita di un figlio è una gioia,un atto di amore,ma per la donna fisicamente non è un piacere.

ashasysley ha detto...

Eheeheh.
Questa volta concordo solo con il tuo primo paragrafo. Non col resto.
Mentre faccio l'amore sorrido, rido, scherzo. Posso anche essere seria, tesa.
Ma fare l'amore differisce dal fare sesso solamente perchè facendo l'amore si considera anche il piacere dell'altro mentre, facendo sesso, si pensa solo al proprio.
Non riuscendo a pensare al proprio piacere, io faccio solo l'amore e mi porta a sorridere e ridere anche nel mentre.

E quando il dolore, si trasforma in piacere, quando lo spasmo in pace, quando la lacerazione è lenita dalle mani e dalle carezze, si passa violentemente da un estremo all'altro che provoca più piacere dell'equilibrio sobrio.

E allora lasciamoci andare a tutto quello che è l'amore che non è solo bello, buono e morale.

Ma è tutto quello che si sogna e poi diviene realtà

intrigantipassioni ha detto...

Chi dice che facendo l’amore non si possa sorridere o ridere ?
… la differenza tra questo atto e il puro sesso e’ certamente ampia…
Nel primo caso c’e’ una "dipendenza" emotiva… un cocktail di affetto che contribuisce a cambiare l’atto in quanto tale, donandoci il desiderio di fonderci, assemblarci con la nostra meta’ e dargli piacere fisico e sentimentale… Nel secondo scaturisce la parte piu’ “animalesca” di noi, dove lo scopo principale e’ il nostro piacere personale. Spesso non c’e’ conduttivita’ emotiva, ma unicamente fisica e dettata dall’attrazione…
… lo stupro e’ un atto di vigliaccheria, di sporca superiorita’ dell’uomo nei confronti della donna… e’ un atto di violenza e di potere che non ha eguali…
… molte donne nei sogni pensano che sia eccitante, l’idea di uno stupro… ma nella realta’ e’ un dolore atroce che non solo entra nel corpo.. ma ti rapisce l’anima…
… quanti occhi feriti, ho visto… quanti…

UIFPW08 ha detto...

Prova a sognare un tramonto senza sole, prova a credere che dove metti il piede non cresce erba..prova a crecerci a separare l'olio dall'acqua capirai la differenza...